Username: Password:
Totale visite sul sito: 19628 -  Ora online: 3

Dalla Presidenza della GOETHE-GESELLSCHAFT IN WEIMAR

Cari Amici/Amiche,
in questi giorni è pervenuta da Weimar una lettera ufficiale del Presidente della "GOETHE-GESELLSCHAFT IN WEIMAR", prof. Jochen Golz, di cui mi permetto di trasmettere Loro un significativo stralcio.
 
Cordiali saluti
Francesco (Franco) Farina
 
 
-------------------------------------------------------

 

Il Presidente della “GOETHE-GESELLSCHAFT IN WEIMAR”

Weimar, 17 giugno 2014

 

Egregio,

            caro Signor Farina,

 

l’Italia è indiscutibilmente il Paese della nostalgia di Goethe; ancor oggi la Sua terra costituisce per molti tedeschi la meta di un “pellegrinaggio” nel segno di Goethe.

Fra le prime tappe di tale “pellegrinaggio” rientra il Lago di Garda.

A tutti questi “pellegrini” Ella ha dato un orientamento istituendo un percorso goethiano.

Con ciò ha meritato la gratitudine della comunità mondiale dei cultori di Goethe.

A giusto titolo, Ella può essere considerata il “Governatore di Goethe” in Norditalia.

Sono tante le cose che legano all’Italia la “Goethe-Gesellschaft”: contatti con le Società goethiane di Roma e Napoli, con la casa di Goethe a Roma, ma soprattutto con Lei, caro Signor Farina, che in modo così vivo sa illustrarci le Sue multiformi iniziative. […]

 

Con i miglior auguri

e saluti cordiali,

 

Jochen Golz

Presidente della Goethe-Gesellschaft in Weimar

 

Posted by Lorenzo on Giu 27, 2014 • Comments (0)

Estate 2014 - Passeggiate letterarie

Tour 2014 - CopertinaHo il piacere di comunicarvi che Ingarda Trentino mi ha confermato per l'estate 2014 nel ruolo di conduttore di Passeggiate letterarie sul Garda, sulle tracce non solo di Goethe, ma di Rilke e Kafka.

L'evento è stato promosso su scala europea su FOCUS!

 







Tour2014 - pag13Tour2014 - pag14Tour2014 - pag14

Posted by Lorenzo on Mag 27, 2014 • Comments (0)

FRANCESCO FARINA PREMIO CITTA' DI STENDAL

Francesco (Franco) Farina è stato insignito dalla Città Anseatica di Stendal della prestigiosa Medaglia Winckelmann 2012, conferita ogni anno – a partire dal 1960 – a filologi, archeologi, letterati e artisti distintisi a livello internazionale per impegno ed efficacia nella promozione della conoscenza del ruolo dell'antichità classica nel mondo germanico.

Volksstimme, 10/12/12

Pressestimme Winckelmann-Medaille 2012

Un amore italiano per un grande studioso germanico.

Francesco Farina di Riva del Garda riceve la Winckelmann-Medaille - Hansestadt Stendal

                                           di Juliane Traeber

 

Stendal.- L’italiano Francesco Farina appartiene alla Winckelmann-Gesellschaft fin dal 1984. Questo fine settimana, con gli altri membri della Winckelmann-Gesellschaft sparsi in tutto il mondo, è venuto per il più importante convegno annuale nella città natale di Winckelmann.

Sabato scorso lo scrittore, drammaturgo e traduttore Farina ha ricevuto un’onorificenza fuori dal comune: il Comitato direttivo della Winckelmann-Gesellschaft lo ha infatti prescelto come vincitore della Winckelmann-Medaille per il 2012.

«Da decenni – ha detto il borgomastro di Stendal Klaus Schmotz nella sua laudatio – il Dr. Francesco Farina è autorevole socio corrispondente della Winckelmann-Gesellschaft, sostenitore dello scambio culturale tra Italia e Germania che si richiama ai secoli XVIII e XIX. Con questa medaglia noi riconosciamo il valore dell’impegno di tutta una vita, strettamente collegato allo spirito e all’opera di Winckelmann.»

Quanto sia profondo questo amore tra Italia e Germania, appare dal dramma – nato dalla penna del Dr. Francesco Farina – Endpunkt Triest. Passione e morte di J.Joachim Winckelmann, che ha visto la luce già nel 1984 e da allora è andato in scena ripetutamente, al Theater der Altmark e in varie città italiane. «Con il mio teatro di poesia – dice Farina – vorrei far conoscere Winckelmann nella sua umanità, prendendo le distanze da un interesse riduttivo per la “nobile semplicità e serena grandezza”, così spesso citata in relazione a lui.» Farina deve la conoscenza del grande archeologo tedesco a Carlo Diano, professore all’Università di Padova: «Diano era docente di letteratura greca antica e nutriva un’ammirazione immensa per Winckelmann», dice ancora lo scrittore freelance

che parla un affascinante tedesco con inflessione italiana. E le sue cognizioni della lingua germanica

le ha messe a frutto traducendo dall’italiano in tedesco  contributi scientifici su Winckelmann, apparsi tra le numerose pubblicazioni della Winckelmann-Gesellschaft.

«Dedico la medaglia al Maestro Carlo Diano, senza il quale forse non avrei mai conosciuto veramente Winckelmann – ha affermato Farina ricevendo l’onorificenza dalle mani del borgomastro Schmotz.

Alla domanda dove troverà posto il premio nella sua abitazione italiana, la risposta di Farina è stata chiara: «Naturalmente lo terrò sulla mia scrivania, perché lo spirito di Winckelmann seguiti a proteggermi e ad ispirarmi».

Pressestimme Winckelmann Medaille 2012

Pressestimme Winckelmann Medaille 2012

Posted by Lorenzo on Gen 18, 2013 • Comments (0)